• 700 g di carne di manzo macinata due volte
  • 200 g di mollica di pane raffermo
  • una manciatina di prezzemolo tritato
  • 150 g di parmigiano grattugiato o di pecorino sardo tipo Gavoi
  • 4-5 uova
  • sale
  • pepe

Ammollate bene la mollica, strizzatela e unitela alla carne macinata; aggiungete il prezzemolo, il formaggio, il sale, il pepe e le uova. Impastate amalgamando bene il tutto; ricavate tante piccole porzioni quanto più omogenee possibile e sagomatele arrotondandole con le palme delle mani. Quindi friggetele un po’ alla volta in una padella con abbondante olio di frantoio. Appena avranno superato il colore dorato, divenendo quasi brune, togliete le dalla padella e mette tele su carta assorbente. Si possono consumare così oppure dopo averle passate in una salsa di pomodoro molto diluita a base di cipolla e fatte sobbollire una mezz’ora; in questo modo acquisiscono un sapore eccellente e lo conferiscono anche al sugo che trova un altrettanto eccellente impiego come condimento delle “sagne torte” oppure dei cavatelli fatti in casa che si servono incoronati dalle stesse e innevati di formaggio.

Tag: , ,